giovedì 14 marzo 2013

PERCHE' L' UOMO E' UN ASSASSINO

Quello che più colpisce chi studia il mondo animale e le convenzioni che ne regolano la vita di società sono , più che le analogie , le differenze di comportamento rispetto all' uomo .
L' interrogativo che sorge spontaneo è : Perchè l' Uomo Uccide il proprio simile ?
L' Uomo ha creato addirittura principi Etici e Religiosi per rinforzare l' istintiva tendenza a non uccidere .
Perchè non rispetta le convenzioni ?
Perchè non risparmia l' avversario che si arrende ?

La storia dell' Uomo è una storia di violenza . C'è chi ha fatto il conto delle malefatte umane :
Dal 1496 a.c. al 1861 d.c. si sono avuti 227 anni di pace e 3357 anni di guerra , in ragione di 13 anni di guerra per ogni anno di pace .
Nei 3 ultimi secoli sono state combattute in Europa ben 286 guerre .
Dall' anno 1560 a.c. all' anno 1860 d.c. furono conclusi più di 8000 Trattati di Pace , destinati a durare per sempre .
La loro durata media di validità fu di 2 anni . E' stato anche calcolato che negli ultimi 100 anni ben 59 milioni di uomini sono stati uccisi in Guerre o Conflitti .

Queste cifre non tengono evidentemente conto della Qualità della Violenza , che è andata sempre più raffinandosi : dai Forni Crematori Nazisti alle Bombe Atomiche sul Giappone , la Violenza organizzata si è perfezionata adeguandosi ai progressi della Tecnologia .

Ma anche la Violenza non Istituzionalizzata ha fatto passi da gigante . Soprattutto nelle grandi città , assistiamo giornalmente a scoppi di ferocia assurda e indiscriminata .
I freni inibitori istintivi non funzionano più . Si Massacrano senza batter ciglio Donne e Bambini .
Cos'è accaduto all' Uomo ?
Perchè e in quale momento si è staccato in tale misura dagli altri animali , da infrangere le convenzioni che regolano l' Esistenza allo stato di Natura ?

In effetti tra L' HOMO SAPIENS e L' UOMO DELLA PIETRA non c'è stato un salto di qualità : il comportamento di entrambi è condizionato dall' Istinto e questo istinto imprime , all' agire dell' uomo , una spinta Irriflessiva e Violenta .
Soltanto l' Uomo è infatti in grado di Evolversi Intellettualmente mediante modificazioni che non hanno niente a che fare con i mutamenti genetici , e tali capacità cominciano col Pensiero e si sviluppano con l' Astrazione e la Riflessione : il Pensiero Concettuale crea per l' Uomo una Libertà che nessun animale possiede , ma questa è una differenza catastrofica poichè ne risulta che gli animali non possono fare ciò che non devono , mentre l' Uomo può fare tante cose che non deve .








  

Nessun commento:

Posta un commento